La rappresentazione del bambino in letteratura

milano

9 e 23 ottobre 2017
9 e 23 ottobre 2017, dalle 9.30 alle 13.00

 a milano
Libreria Tiritera, via Giuseppe Govone 30, Milano

Contatti
e-mail: libreriatiritera@gmail.com - mobile +349 958 2544

Condividi



o copia e incolla l'url della pagina:

La rappresentazione del bambino in letteratura

Ogni società elabora un'immagine dell'infanzia che in parte la descrive e in parte introduce un modello ideale assunto a principio normativo nell'ambito della vita e delle comunità, pertanto non esiste un'idea d'infanzia ma esistono tante idee d'infanzia quante sono le culture: l'infanzia è una costruzione biologica, sociale e storica .
La storia dell'umanità occidentale si configura come una storia dell'intolleranza spesso espressa con violenza anche legale contro i diversi e contro l'infanzia: Aristotele e molti suoi contemporanei consideravano saggia la selezione dei neonati gracili e sono passati secoli prima che, con Pestalozzi, si affermasse l'importanza pedagogica dell'amore, volta a ricucire una tradizionale differenziazione di ruoli.

Se il secolo breve ha affermato un'idea d'infanzia come epoca separata dall’adultità, nell'attuale secolo per molti versi stiamo regredendo a una indifferenziazione dei momenti di vita: molto spesso gli adulti si relazionano con bambini e bambine ignorando macroscopicamente i loro bisogni e la maturità psicofisica che hanno raggiunto, avanzando richieste inappropriate, sia in termini posturali, cognitivi , affettivi, sociali.

Il modulo, articolato in due lezioni, propone una parziale esplorazione delle varie rappresentazioni dell’infanzia nella società e in letteratura, abbozzando una comparazione storica in paesi diversi, che ciascuno potrà approfondire sulla base delle indicazioni bibliografiche fornite.

Il corso fa parte del corso annuale LETTURE VISIVE, CONTAMINAZIONI LETTERARIE organizzato dall’Associazione Edufrog APS in collaborazione con libreria Tiritera

A chi si rivolge: chiunque si occupi di infanzia e letteratura a titolo personale, professionale, di studio e ricerca

Quota di iscrizione: € 100,00

Docenti: Francesca Romana Grasso, Marina Petruzio

Francesca Romana Grasso
Pedagogista, dottore di Ricerca in Scienze dell’educazione, studiosa di Letteratura per l’infanzia si occupa di promozione della lettura e formazione professionale di bibliotecari, insegnanti, educatori.
Collabora con riviste e blog di settore. Presidente dell’associazione Edufrog aps.
Ideatrice e organizzatrice di eventi e iniziative culturali quali il Festival per l’infanzia e le famiglie Family care (Brescia); il concorso internazionale Illustrazioni in movimento; Liberabimbi, gruppo di lettori volontari in pediatria (Arezzo); Leggiamo insieme? (Buscate); ha scritto a quattro mani con Alice Gregori un Manifesto di Alleanze educative e di cura.

Marina Petruzio
Completati gli studi artistici, si è sempre occupata di Storia del Costume e dell'Arte parallelamente a un' esperienza ventennale nel settore moda, studiosa di Letteratura per l'infanzia appartiene al collettivo Libricalzelunghe. Letteratura per ragazzi...per filo e per segni, una webzine di approfondimento sui temi della letteratura per l'infanzia e per l'adolescenza; fondatrice di Leggere insieme su Luukmagazine, rubrica di recensioni e articoli di approfondimento attorno all'albo illustrato.
Vicepresidente dell'associazione EDUFROG aps.

privacy policy | cookies policy | cookies manager